Tutte le donne soffrono di emorroidi durante la gravidanza?

I forum sono pieni di consigli ed esperienze di donne incinte e giovani mamme su un problema vergognoso – le emorroidi. Si possono trovare consigli del tipo mangiate più zuppa, fate attenzione alla nutrizione, all’igiene regolare e corretta dell’apertura anale e cose simili. Tuttavia, cosa deve sapere e a cosa deve prestare particolare attenzone ogni donna incinta?


Lo sforzo è la causa più frequente di emorroidi in gravidanza
Le emorroidi durante il parto e le emorroidi durante la gravidanza possono rovinare in modo significativo il periodo che ogni donna dovrebbe godersi al massimo. Il problema più grande crea la stitichezza, che spesso accompagna la gravidanza. Le statistiche mostrano che circa il 65% delle donne ha un problema con la costipazione, la quale si conclude con le emorroidi. Come può verificarsi un problema così grave quando le donne incinte, di solito stanno attente alla loro dieta?
Per le emorroidi durante la gravidanza si possono liberamente ritenere responsabili l’intestino e lo svuotamento irregolare. Il disturbo intestinale, che colpisce le donne in gravidanza è un fenomeno causato dal progesterone. Il progesterone è un ormone della gravidanza responsabile del rilassamento dei muscoli intestinali. Con il rilassamento dei muscoli intestinali, rallenta gradualmente il funzionamento dell’intero sistema digestivo.
Un ulteriore problema è la crescita dell’utero, che crea ulteriore pressione sull’intestino. La digestione diventa più difficile e pure il passaggio del cibo attraverso il colon. Questo è il motivo per cui comincia a comparire la stitichezza. Alcune donne in gravidanza non provano nulla di quanto sopra, mentre altre hanno problemi specifici anche prima della gravidanza, quindi la situazione non fa che peggiorare durante la stessa. Pertanto, indipendentemente dal gruppo di donne in gravidanza a cui appartenete, non permettete che il cibo venga tenuto a lungo nell’intestino. Può accadere che le tossine entrino nel flusso sanguigno e causino danni sia a voi sia al feto.
Suggerimenti per una facile eliminazione delle emorroidi
La prima cosa a cui prestare attenzione è la nutrizione. 5-6 piccoli pasti al giorno ben masticati, perché una buona digestione inizia in bocca. Permettete agli enzimi di fare il loro lavoro. Frutta fresca e verdura, cereali integrali e cibi ricchi di fibre sono consentiti ad ogni pasto, ma troppe proteine, grassi di origine animale e amidi vanno evitati.
Un ulteriore aiuto per stimolare la digestione è bere 6-8 bicchieri d’acqua al giorno. Un altro suggerimento che si è rivelato estremamente utile parla della colazione. Immergere le prugne secche in acqua e lasciarle per una notte. Al mattino, mangiateli con una fetta di pane tostato. Un altro suggerimento per una sana colazione è lo yogurt con semi di lino macinati e noci. Migliorerà il lavoro delle viscere e ridurrà la probabilità di soffrire di emorroidi.
Suggerimenti bonus per le donne in gravidanza con emorroidi
Sebbene la gravidanza per una ragione viene chiamata un’altra condizione, il ritiro delle emorroidi non dovrebbe essere lasciato al caso. In un gran numero di casi, si ritirano dopo il parto, ma è meglio agire non appena si verificano. Tuttavia, ci sono molte cose che potete fare per prevenire la loro comparsa:

  • Non trattenetevi dall’andare in bagno quando ne sentite il bisogno
  • Fate attività fisica cioè esercizi adatti alle donne incinte. Se non avete la possibilità di fare esercizi, cercate di passeggiare il più possibile.
  • Ascoltate i segnali che vi invia il vostro corpo, soprattutto l’intestino.

Non abbiate paura delle emorroidi e non pensate all’operazione, perché funziona solo nei casi in cui la condizione viene trascurata. Godetevi la gravidanza, mangiate sano e siate fisicamente attive. Le emorroidi, se dovessero comparire, sono da considerare solo un brutto episodio passeggero.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *